Spettacoli

La performance teatrale ha in sé un valore artistico inestimabile, intimamente connesso con la natura unica e irripetibile di ogni singola “opera”, che nasce e muore nell’arco di ciascuna replica. Il teatro racconta l’umano, ne fotografa realtà e parossismi, e ne sottolinea vette e baratri. Per questo Nuvolanove non poteva che partire da questa forma d’arte per costruire il suo messaggio. Il legame esclusivo che si crea tra opera, attore e spettatore è per noi un motivo per continuare la ricerca teatrale, pur affiancandola a nuovi linguaggi artistici, nuove attività, nuovi prodotti. Il teatro è il nostro più importante strumento di comunicazione verso l’esterno, oltre che un mezzo privilegiato per indagare il mondo, e noi stessi.

Spettacoli prodotti e in produzione:

Mi chiamavano Barbarella
di e con Cristina Cavalli e Lucilla Tempesti
testo Lucilla Tempesti
costumi Cecilia Vecchio
supervisione artistica Ilaria Pardini
grafica Chiara Freschi

FyL – Una Coppia
regia di Andrea Narsi
con Mosè Mauri, Lucilla Tempesti, Isabella Pozzi, Andrea Robbiano, Simone Severgnini

BZ308 – Un Racconto Italiano
da un’idea di Alessandro Milani

 

17 maggio, lo spettacolo Il mio figlio perduto a ITFestival 15

Secondo il Vangelo di Matteo, Giuda si toglie la vita impiccandosi subito dopo la notizia della cond

30 aprile, lo spettacolo Obliquom al Teatro alle Vigne di Lodi

Ella ed Ella vivono in simbiosi, differenti parti dello stesso essere. Nell’attesa di un cambiamen

17 aprile, lo spettacolo Obliquom al Teatro dei Coraggiosi

Ella ed Ella vivono in simbiosi, differenti parti dello stesso essere. Nell’attesa di un cambiamen