C to work: il video racconto di Nuvolanove in tre puntate

maggio 20, 2016 in Produzioni, Video

C to Work_video

Si è conclusa la terza edizione di C to Work, il percorso che aiuta le donne a reinventarsi, ad entrare o rientrare nel mondo del lavoro, ideato da Piano C.

Nel corso dei tre mesi di orientamento e formazione, Nuvolanove, in quanto partner di Piano C per le attività di formazione e comunicazione, ha accompagnato le c-workers in un percorso di team-building e auto-ascolto volto a migliorare la percezione del sé e l’autostima.

Durante il percorso, Nuvolanove ha inoltre coinvolto le ricercatrici di Piano C nell’elaborazione di due spot video per dare visibilità alle metodologie e alle energie messe in campo da C to Work.

Alla presentazione dei risultati del lavoro delle c-workers hanno partecipato: l’Assessore alle Politiche per il lavoro, Sviluppo economico, Università e ricerca del Comune di Milano Cristina Tajani e il Direttore Area Servizi alla Persona di Fondazione Cariplo Davide Invernizzi che hanno sostenuto il progetto C to Work per aiutare le donne a ritrovare una dimensione nel mondo del lavoro.

 

Ecco qui i video!

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Non solo parole, l’arte di parlare in pubblico

febbraio 18, 2016 in Corsi, Eventi

Public speakingPer il primo semestre 2016, Nuvolanove è partner di Piano C per le attività di formazione di “Piano C School” e per le attività di comunicazione del programma di reinserimento lavorativo C to Work.

All’interno di Piano C School , una vera e propria scuola della durata di tre mesi, Nuvolanove ha curato le lezioni di “Public Speaking, ovvero l’arte del parlare in pubblico”. I corsi, rivolti a dipendenti, imprenditrici, libere professioniste, studentesse, donne in cerca di un lavoro, mirano ad approfondire le competenze fondamentali per la crescita e l’affermazione professionale.

Condotto da Lucilla Tempesti, il corso di publick speaking si propone di facilitare l’esposizione in pubblico attraverso tecniche di respirazione e articolazione ispirate al mondo del teatro. Il minicorso consente di sviluppare l’autoconsapevolezza del linguaggio non verbale e padroneggiare così il racconto del corpo, il tono della voce e lo sguardo per acquisire padronanza nell’esposizione in pubblico.

Il primo giorno, attraverso la videoregistrazione di presentazione di ogni partecipante, si analizzano ritmi, sguardi e la presentazione dei contenuti. In seguito ci si concentra sulla respirazione diaframmatica, il controllo dell’emissione, il tono e il ritmo della voce. E infine si conclude con improvvisazioni per imparare a riconoscere e gestire le nostre emozioni.

Il secondo giorno si apre con l’apprendimento di esercizi di rilassamento consigliati prima di una presentazione in pubblico e divertenti esercizi di articolazione. Le partecipanti poi si mettono in gioco in un’attività di gruppo in cui si dedicano a una presentazione che viene commentata insieme al gruppo. Infine, per imparare a gestire gli imprevisti che possono capitare durante una presentazione in pubblico, la classe si destreggia in un gioco di ruolo.