17 maggio, lo spettacolo Il mio figlio perduto a ITFestival 15

maggio 9, 2015 in Eventi, Il mio figlio perduto, Produzioni, Spettacoli, Teatro

Il mio figlio perduto

Secondo il Vangelo di Matteo, Giuda si toglie la vita impiccandosi subito dopo la notizia della condanna di Gesù. Lo stesso giorno avvengono la salita al Calvario, la crocefissione e la morte di Cristo. Oggetto della messa in scena sono queste due morti, profondamente distanti e insieme indissolubilmente legate, e i tre giorni successivi. In particolare il racconto è affidato alla madre di Giuda, alla sua relazione con un figlio strumento per il compimento del volere di Dio e insieme paradigma del tradimento, e al corifeo, che insieme alle protagoniste conduce la narrazione.

Il mio figlio perduto – una coproduzione Nuvolanove – Officine Papage

Testo di Lucilla Tempesti
Regia Gianluca Brezza
Attrici Valentina Arru, Federica Fabiani, Ilaria Pardini, Lucilla Tempesti, Cecilia Vecchio
supervisione artistica e drammaturgica Andrea Narsi
scenografie e costumi Ana Luiza Cencini

Quando/Dove

17 maggio ore 19.00 e 19.30 | spazio – Studio Azzurro
Versione studio  durata 20 min

Il progetto è inserito all’interno di IT Festival 2015, il festival del teatro indipendente.

Ingresso a pagamento

Info spettacolo: info@nuvolanove.it

30 aprile, lo spettacolo Obliquom al Teatro alle Vigne di Lodi

aprile 26, 2015 in Eventi, Obliquom, Spettacoli, Teatro

Obliquom

Ella ed Ella vivono in simbiosi, differenti parti dello stesso essere. Nell’attesa di un cambiamento annunciato e mai arrivato, vivono la quotidianità in un non tempo, immerse in un non luogo. Un giorno, Ella ne intuisce la spiegazione: sono oblique, in bilico in una realtà che non consente rettitudine, e che non fornisce direzioni, ma solo scorciatoie.

Obliquom – una coproduzione Nuvolanove – Officine Papage

Da un’idea di Luca Mariani, Ilaria Pardini, Lucilla Tempesti
Regia: Valentina Arru
Supervisione artistica: Marco Pasquinucci
Testo: Lucilla Tempesti
Con: Ilaria Pardini, Lucilla Tempesti
Foto: Chiara Freschi

Quando/Dove

30 aprile ore 21.00 | Lodi – Teatro alle Vigne

Iniziativa organizzata da Tutto il Mondo Onlus, in collaborazione con Associazione MiAfrica e Associazione Al Rahma; evento del progetto Lodi Ruota della Cultura, col contributo di Fondazione Cariplo.

Ingresso libero

Info spettacolo: info@nuvolanove.it

17 aprile, lo spettacolo Obliquom al Teatro dei Coraggiosi

marzo 30, 2015 in Eventi, Obliquom, Spettacoli, Teatro

Obliquom

Ella ed Ella vivono in simbiosi, differenti parti dello stesso essere. Nell’attesa di un cambiamento annunciato e mai arrivato, vivono la quotidianità in un non tempo, immerse in un non luogo. Un giorno, Ella ne intuisce la spiegazione: sono oblique, in bilico in una realtà che non consente rettitudine, e che non fornisce direzioni, ma solo scorciatoie.

Obliquom – una coproduzione Nuvolanove – Officine Papage

Da un’idea di Luca Mariani, Ilaria Pardini, Lucilla Tempesti
Regia: Valentina Arru
Supervisione artistica: Marco Pasquinucci
Testo: Lucilla Tempesti
Con: Ilaria Pardini, Lucilla Tempesti
Foto: Chiara Freschi

Quando/Dove

17 aprile ore 21.15 | Pomarance – Teatro dei Coraggiosi

Ingresso

Intero 10 Euro | Ridotto 8 Euro

Prevendita e prenotazioni presso la biglietteria del Teatro il giorno prima di ogni spettacolo in orario 17-19 o telefonando allo
0588 64572.

Info spettacolo: info@nuvolanove.it

30 gennaio, lo spettacolo Obliquom al Teatro de Linutile

gennaio 27, 2015 in Obliquom, Senza categoria, Spettacoli, Teatro

Obliquom

Ella ed Ella vivono in simbiosi, differenti parti dello stesso essere. Nell’attesa di un cambiamento annunciato e mai arrivato, vivono la quotidianità in un non tempo, immerse in un non luogo. Un giorno, Ella ne intuisce la spiegazione: sono oblique, in bilico in una realtà che non consente rettitudine, e che non fornisce direzioni, ma solo scorciatoie.

Obliquom – una coproduzione Nuvolanove – Officine Papage

Da un’idea di Luca Mariani, Ilaria Pardini, Lucilla Tempesti
Regia: Valentina Arru
Supervisione artistica: Marco Pasquinucci
Testo: Lucilla Tempesti
Con: Ilaria Pardini, Lucilla Tempesti
Foto: Chiara Freschi

Quando/Dove

30 gennaio ore 21.00 | Padova – Teatro de Linutile

Ingresso

Intero 10 Euro | Ridotto 8 Euro

Prenotazioni info@teatrodelinutile.com

Info spettacolo: info@nuvolanove.it

Nuvolanove con lo spettacolo Obliquom a IT Festival

aprile 26, 2014 in Eventi, Obliquom, Produzioni, Progetti, Senza categoria, Spettacoli, Teatro, Teatro

Obliquom

Ella ed Ella vivono in simbiosi, differenti parti dello stesso essere. Nell’attesa di un cambiamento annunciato e mai arrivato, vivono la quotidianità in un non tempo, immerse in un non luogo. Un giorno, Ella ne intuisce la spiegazione: sono oblique, in bilico in una realtà che non consente rettitudine, e che non fornisce direzioni, ma solo scorciatoie.

Obliquom – una coproduzione Nuvolanove – Officine Papage

Da un’idea di Luca Mariani, Ilaria Pardini, Lucilla Tempesti
Regia: Valentina Arru
Supervisione artistica: Marco Pasquinucci
Testo: Lucilla Tempesti
Con: Ilaria Pardini, Lucilla Tempesti
Foto: Chiara Freschi

Quando/Dove

2 maggio ore 20.15 | spazio – Studio Azzurro

4 maggio ore 21.45 | spazio – Studio Azzurro

Ingresso

5 Euro

Prevendita sul sito www.itfestival.it

Info spettacolo: info@nuvolanove.it

Caro spettatore, cara spettatrice…

gennaio 31, 2014 in Obliquom, Spettacoli, Teatro

Caro spettatore, cara spettatrice, sei hai visto la nostra ultima produzione teatrale, Obliquom, nella sua forma di studio in giro per Milano, e se hai voglia di darci la tua opinione e guidarci così nel lavoro dei prossimi mesi, ora hai un modo semplice e veloce per farlo: basta andare a questo link, e rispondere a qualche domanda…

Noi intanto ti ringraziamo per il tuo feedback, e ti invitiamo a venirci a trovare alle prossime repliche!

 

 

Il debutto di Insanitarium a Massarosa

novembre 30, 2012 in Senza categoria

Locandina spettacolo Insanitarium

Locandina spettacolo teatrale Insanitarium

Il debutto: in occasione della campagna del Fiocco Bianco e della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, Nuvolanove ha presentato a Massarosa (LU) lo spettacolo Insanitarium. Lo spettacolo, scritto da Lucilla Tempesti, diretto e interpretato da Lucilla Tempesti e Marco Marzaioli, è stato promosso dalla Commissione Pari Opportunità del Comune di Massarosa. Allo spettacolo è seguito un dibattito, durante il quale abbiamo parlato con gli spettatori delle tematiche legate allo spettacolo, del nostro lavoro e del percorso che ci ha portato a impegnarci su tematiche al femminile.

Per maggiori informazioni sullo spettacolo clicca qui

Sab 17 marzo 2012 – Barbarella allo spazio Zuretti

marzo 13, 2012 in Mi Chiamavano Barbarella, Senza categoria, Teatro, Teatro

Locandina_Mi_chiamavano_Barbarella

La locandina dello spettacolo teatrale "Mi chiamavano Barbarella"

Sabato 17 marzo – ore 20

Spazio Zuretti – via Zuretti 47, Milano

Costo: 12 Euro con cena fredda e degustazione vini

L’associazione Har Baje Teatro ospita lo spettacolo di Nuvolanove “Mi chiamavano Barbarella”, di e con Cristina Cavalli e Lucilla Tempesti, da un testo di Lucilla Tempesti. Costumi di Cecilia Vecchio. Supervisione artistica di Ilaria Pardini. Grafica di Chiara Freschi.

La trama – Due donne si trovano nella sala d’aspetto di uno studio legale per un colloquio. L’una, Barbara, Barbarella come il titolo del celeberrimo film per gli amici e per la madre con un’insana e inspiegabile passione per Jane Fonda, è una giovane neolaureata. Amante dello shopping e della forma fisica, Barbarella è una ragazza allegra, spigliata, che ama la vita e non ha paura di mostrarlo. Proviene da una famiglia medio borghese, intuitivamente di destra, e ha una forte propensione alla descrizione del sé.

L’altra, Claudia, è una donna sulla quarantina, di sinistra, con due figli, un marito e una voglia di indipendenza che ha maturato nei pensieri e non ha tradotto nella vita. Le necessità economiche la spingono a cercare un’occupazione, dopo anni di esclusiva maternità e una laurea in lettere presa senza troppa convinzione.

Si presentano per lo stesso posto di segretaria, e l’attesa è un pretesto per conoscersi, fra battute, ironie, contraddizioni e desideri inespressi, in un incontro generazionale che risulterà a entrambe sorprendente.

Ma l’assegnazione del posto di lavoro sarà tutt’altro che ovvia, e purtroppo molto italiana.

Per maggiori informazioni sullo spettacolo: info@nuvolanove.it

Marzo sul Corriere Mercantile – Si parla di Barbarella

marzo 9, 2012 in Mi Chiamavano Barbarella, Teatro

Il Corriere Mercantile per le repliche del 9 e 10 marzo ha raccontato un po’ di noi: lo spettacolo, la storia, chi ci ha lavorato, e chi siamo. Un bel modo per accogliere Barbarella ad Arenzano!

Il Corriere Mercantile parla dello spettacolo "Mi chiamavano Barbarella"

Ven 9 e sab 10 marzo 2012 – Barbarella al Sipario Strappato

marzo 6, 2012 in Eventi, Mi Chiamavano Barbarella, Teatro, Teatro

Locandina_Mi_chiamavano_Barbarella

La locandina dello spettacolo teatrale "Mi chiamavano Barbarella"

Venerdì 9 e sabato 10 marzo – ore 21

Teatro Il Sipario Strappato

via Terralba 79, Arenzano (GE)

Venerdì 9 e sabato 10 marzo al teatro Sipario Strappato di Arenzano porteremo lo spettacolo di Nuvolanove “Mi chiamavano Barbarella”, di e con Cristina Cavalli e Lucilla Tempesti, da un testo di Lucilla Tempesti. Costumi di Cecilia Vecchio. Supervisione artistica di Ilaria Pardini. Grafica di Chiara Freschi.

La trama – Due donne si trovano nella sala d’aspetto di uno studio legale per un colloquio. L’una, Barbara, Barbarella come il titolo del celeberrimo film per gli amici e per la madre con un’insana e inspiegabile passione per Jane Fonda, è una giovane neolaureata. Amante dello shopping e della forma fisica, Barbarella è una ragazza allegra, spigliata, che ama la vita e non ha paura di mostrarlo. Proviene da una famiglia medio borghese, intuitivamente di destra, e ha una forte propensione alla descrizione del sé.

L’altra, Claudia, è una donna sulla quarantina, di sinistra, con due figli, un marito e una voglia di indipendenza che ha maturato nei pensieri e non ha tradotto nella vita. Le necessità economiche la spingono a cercare un’occupazione, dopo anni di esclusiva maternità e una laurea in lettere presa senza troppa convinzione.

Si presentano per lo stesso posto di segretaria, e l’attesa è un pretesto per conoscersi, fra battute, ironie, contraddizioni e desideri inespressi, in un incontro generazionale che risulterà a entrambe sorprendente.

Ma l’assegnazione del posto di lavoro sarà tutt’altro che ovvia, e purtroppo molto italiana.

Per maggiori informazioni sullo spettacolo: info@nuvolanove.it