Sabato 3 marzo 2012 – “Mi chiamavano Barbarella” a Cavaglià

febbraio 20, 2012 in Eventi, Mi Chiamavano Barbarella, Teatro, Teatro

Locandina_Mi_chiamavano_Barbarella
La locandina dello spettacolo teatrale “Mi chiamavano Barbarella”

Sabato 3 marzo – ore 21

Spazio Polivalente – Cavaglià (BI)

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Cavaglià presenta, in occasione dell’8 marzo festa della donna, lo spettacolo di Nuvolanove “Mi chiamavano Barbarella”, di e con Cristina Cavalli e Lucilla Tempesti, da un testo di Lucilla Tempesti. Costumi di Cecilia Vecchio. Supervisione artistica di Ilaria Pardini. Grafica di Chiara Freschi.

La trama – Due donne si trovano nella sala d’aspetto di uno studio legale per un colloquio. L’una, Barbara, Barbarella come il titolo del celeberrimo film per gli amici e per la madre con un’insana e inspiegabile passione per Jane Fonda, è una giovane neolaureata. Amante dello shopping e della forma fisica, Barbarella è una ragazza allegra, spigliata, che ama la vita e non ha paura di mostrarlo. Proviene da una famiglia medio borghese, intuitivamente di destra, e ha una forte propensione alla descrizione del sé.

L’altra, Claudia, è una donna sulla quarantina, di sinistra, con due figli, un marito e una voglia di indipendenza che ha maturato nei pensieri e non ha tradotto nella vita. Le necessità economiche la spingono a cercare un’occupazione, dopo anni di esclusiva maternità e una laurea in lettere presa senza troppa convinzione.

Si presentano per lo stesso posto di segretaria, e l’attesa è un pretesto per conoscersi, fra battute, ironie, contraddizioni e desideri inespressi, in un incontro generazionale che risulterà a entrambe sorprendente.

Ma l’assegnazione del posto di lavoro sarà tutt’altro che ovvia, e purtroppo molto italiana.

Per maggiori informazioni: info@nuvolanove.it

Domenica 12 dicembre 2010 – "FyL – Una Coppia" per il consiglio di zona 2

dicembre 1, 2010 in Eventi, FyL, Produzioni, Spettacoli, Teatro, Teatro

ore 21
presso AUDITORIUM EX CHIESETTA DEL TROTTER
via Giacosa 46, via Padova 69 – Milano
INGRESSO GRATUITO
Il Consiglio di zona 2, in collaborazione con l’associazione Nuvolanove, presenta “FyL – Una Coppia”, spettacolo teatrale ispirato a “Fando y Lis” di Fernando Arrabal. Con: Mosè Mauri, Fando; Lucilla Tempesti, Lis; Isabella Pozzi, Mitaro; Andrea Robbiano, Namur; Simone Severgnini, Toso. Regia: Andrea Narsi.
Al termine dello spettacolo, dibattito con gli attori con la moderazione di Pina Sardella.
per info spettacolo: info@nuvolanove.it


Venerdì 3 dicembre 2010 – Agnese di Dio a Lunata (Lucca)

novembre 30, 2010 in Agnese di Dio, Eventi, Produzioni, Spettacoli, Teatro, Teatro

ore 21.00
presso il CORO DEL SANTUARIO DELLA MADONNINA
Lunata (Lucca)
INGRESSO 15 EURO
Autore: John Pielmeier
Regia: Andrea Narsi
Cast: Cristina Cavalli, Ilaria Pardini, Lucilla Tempesti
L’evento di Officine Papage in collaborazione con Nuvolanove è patrocinato dall’Assessorato alle pari opportunità del Comune di Capannori, sostenuto dalla Caritas e inserito all’interno della Campagna del Fiocco Bianco, iniziativa contro la violenza domestica.
Una giovane suora, di nome Agnese, partorisce in convento un neonato, ritrovato poco dopo strangolato nel cestino della carta straccia. La giovane dichiara di non ricordare né il concepimento, né la gravidanza, né il parto. Accusata di omicidio colposo, viene portata in giudizio.
A una psichiatra, la dottoressa Martha Livingstone, il tribunale affida il compito di verificare la sussistenza degli estremi per chiedere l’infermità mentale. Nella sua ricerca della verità, la psichiatra si scontra con Madre Miriam Ruth, responsabile del convento dove suor Agnese vive. Le due donne, la psichiatra e la madre superiora, si trovano di fronte al mistero di Agnese. Una ragazza con un passato fatto di traumi e privazioni; ed un presente che parla di miracoli. La dottoressa Martha Livingstone cerca risposte. Madre Miriam Ruth non vuole domande. Rimarranno entrambe insoddisfatte.

Per informazioni sulle repliche: info@nuvolanove.it; +39 –339 – 4958756

Per informazioni sullo spettacolo. vai sul sito di Officine Papage